Tag Archives chef stellati

Davide oldani: cinque ricette di alta cucina da fare a casa

Dalla radio al libro: lo chef Davide Oldani racconta i prodotti di tutta Italia in un libro, Mangia come Parli, e 80 ricette. Eccone 5 che possono preparare tutti. In questo periodo di lockdown chi non ha messo le mani in pasta? Magari proprio ascoltando on air Davide Oldani, che con Pierluigi Pardo ha condotto e animato su Radio 24 la trasmissione Mangia come Parli. Le storie di prodotti e territorio di Davide e Pierluigi sono state raccolte, oltre che in un podcast, in un libro con lo stesso titolo della trasmissione, Mangia come Parli (già disponibile online e in libreria dal 16 luglio) le cui pagine raccolgono 80 ricette. «In questo libro racconta lo Chef Oldani – che è la logica conseguenza del programma radio, c’è il riassunto della nostra trasmissione che parla dell’Italia da nord a sud, andata e ritorno.

#EcoChef – davide oldani. anche la cucina circolare mangia come parla.

L’occasione per un’intervista con lo chef stellato Davide Oldani, pioniere della cucina a basso costo e di alta qualità, perché basata su materie prime e ingredienti stagionali (il che permette anche una corretta accessibilità economica), è offerta dall’uscita del suo libro Mangia come Parli, una raccolta di 80 ricette scelte tra quelle raccontate nell’omonima trasmissione su Radio 24 insieme al giornalista Gianluigi Pardo.

VAI ALL’ARTICOLO >>

#EcoChef – Claudio Sadler. In cucina la circolarità è sempre esistita (ma si chiamava in modo diverso)

Il tratto comune della cucina di Claudio Sadler, stella Michelin, è la costante ricerca dell’armonia, della semplicità e della leggerezza. Un delicato equilibrio tra fedeltà alle tradizioni della cucina regionale italiana e reinterpretazioni illuminate dalla creatività e dalla sensibilità artistica dello chef. “Cucina moderna in evoluzione”, il suo è un approccio alla cucina allo stesso tempo metodico e aperto all’innovazione, che unisce a una salda competenza l’applicazione rigorosa di una precisa tecnica culinaria. Proprio con Claudio Sadler, Presidente dal 2012 dell’Associazione Associazione Le Soste, che riunisce i ristoranti Italiani più prestigiosi al mondo, nata nel 1982 in seguito a uno storico incontro voluto a Gualtiero Marchesi nel suo ristorante di Milano, Italia Circolare inizia un viaggio alla scoperta della sostenibilità all’interno del saper fare dei grandi interpreti della gastronomia italiana. Perché il rispetto per l’ambiente e le buone pratiche di Economia Circolare si imparano anche cucinando.

VAI ALL’ARTICOLO >>

Il cascinalenuovo spegne 50 candeline

IL CASCINALENUOVO SPEGNE 50 CANDELINE 

Walter e Roberto Ferretto tra tradizione del passato e uno sguardo al futuro con il progetto I Tre Chef insieme a Fulvio Siccardi e a Diego Pattarino. Il Cascinalenuovo di Isola D’Asti compie 50 anni. E i fratelli Ferretto, Walter e Roberto, il prossimo 19 marzo spegneranno le cinquanta candeline del locale.

50 anni di continuo successo, parallelo alla crescita di una famiglia con una storia che inizia negli anni Cinquanta, quando i Ferretto già avevano un ristorante nel centro di Asti: l’Antico Paradiso. “Siamo cresciuti – ricorda Walter – in mezzo ai fornelli. Sento ancora il profumo del pollo alla Babi come lo faceva Genio, che lavorava al ristorante, e del minestrone di verdure (piatto tipico astigiano) di mia nonna”. E fu proprio la nonna a spingere Walter a ‘fare altro’, a cominciare dagli studi: non l’alberghiero, ma ragioneria. Invece poi Walter non resiste alla tradizione di famiglia e torna a quello che già era divenuto Il Cascinale: che dal ’68 all’85 è un locale che fa grandi numeri, posizionato proprio sulla Statale per Asti, con tanto di bar e discoteca. Nel 1985 Walter e Roberto trasformano Il Cascinale ne ll Cascinalenuovo. Walter è in cucina, Roberto sommelier e maître di sala. “Sono autodidatta – dice Walter Ferretto – e ho iniziato questo lavoro relativamente tardi, a 25 anni. Decisivi, nella mia carriera e per il mio apprendimento ‘sul campo’, sono stati gli incontri con Angelo Gaja e con Giacomo Bologna, soprattutto con il secondo. Con Bologna ho girato, ho provato, ho assaggiato: lui mi ha mostrato come negli anni 80-90 si stava evolvendo la cucina, a partire dai piatti di Gualtiero Marchesi”.

Stelle del nordest: chef uniti per dare gusto alla solidarietà

Metti una sera d’estate in un parco. Metti un percorso fatto di vini e prodotti eccellenti e di piatti realizzati da 27 chef stellati (o in odor di stella) del Veneto, Trentino Alto Adige, Friuli Venezia Giulia ed Emilia Romagna. A Tavola con le Stelle del NordEst, al Grand Hotel Terme di Montegrotto (Padova) oggi 26 giugno, da un’idea del giornalista Giovanni Chiades, è giunto quest’anno alla settima edizione.

Primizie di stagione: torna s. pellegrino sapori ticino

Undicesima edizione di S. Pellegrino Sapori Ticino. La rassegna Made in Switzerland (che strizza l’occhio all’Italia) continua a essere attraversata dal fil rouge della passione per l’alta cucina. Anche per il 2017: quest’anno infatti S. Pellegrino Sapori Ticino incontra Le Soste, l’Associazione che riunisce molti grandi nomi della cucina italiana.

VAI ALL’ARTICOLO COMPLETO >>

Le parole chiave di festa a vico 2016

13 anni: tanti ne sono passati dall’edizione zero di Festa a Vico. Anni in cui un semplice ritrovo tra colleghi chef si è trasformato nell’evento gastronomico più importante del Sud Italia. Il tema di quest’anno, dal 29 al 31 maggio a Vico Equense, è infatti Verso Vico!, un sottolineare come tutto torni, anche geograficamente, da dove è partito.

Il bombamisù, il tiramisù-panino di niko romito

Esce per giunti il manuale più ufficiale del dolce italiano per eccellenza, con storia trucchi e 23 ricette eccezionali di 23 grandi chef italiane. A noi è piaciuta moltissimo questa, il Bombamisù, che ne dite? «Ricordo quando mia madre lo preparava alla domenica, ai tempi del liceo a Roma. Chiunque si cimenti con la pasticceria, inizia con questo dolce: semplice, ma per essere buono, deve essere equilibrato». Parola del tristellato Niko Romito (il suo regno è il Reale, con annessa una eccezionale scuola di formazione, Spazio).