Meravigliarsi (ancora) ti fa bella – Francesca Martinengo

Meravigliarsi (ancora) ti fa bella

Non c’è storia, o meglio botox che regga: il modo migliore per mantenersi giovani è essere curiosi di tutto, dal pianeta appena scoperto in una galassia lontana lontana, ai nuovi orari dei passaggi dei pullman con l’ora solare. E poi anche meravigliarsi sempre, scatenando il (pascoliano) fanciullino che è in noi.

Cinque minuti di ginnastica mentale, e toglierete ragnatele dal cervello oltre che rughe dal viso (grazie agli “Ohh” che andrete a fare (specifici contro le linee naso – labiali).

Dai, vi incoraggio con alcuni esempi:

#1 Lo sapevate che esiste un Tinder per cani, Twin Dog? Funziona come quello per umani: ci si scambiano on line le foto dei rispettivi quattrozampe. Se ci sono da entrambe le parti guaiti o scodinzolamenti di gradimento, il combino è fatto. Si fissa un appuntamento ai giardini e via.

#2 Lo sapevate che in Giappone le partorienti ricevono in ospedale un trattamento gastronomico meraviglioso? Da noi è notoria la tristanzuola triade monocolore minestrina – petto di pollo lesso – mela cotta, ma partiamo dal presupposto che le donne che stanno per avere o hanno appena avuto un bebè non sono malate, ma ragazze di sana e robusta costituzione che magari si mangerebbero pure i gambi dei letti. Quindi a Tokyo & isole (nipponiche) comprese, alla degente arrivano tipo:crostacei, zuppa di miso, insalate di carote e daikon, salmone e persino tiramisù. Il tutto servito non in quegli orribili contenitori grigiastri di plastica, bensì nelle classiche ciotoline tazzine, piattini che manco la cerimonia del tè.

#3 Lo sapevate che l’altro giorno Julia Roberts ha compiuto cinquant’anni? (E fra l’altro provatevi voi, a essere testimonial Calzedonia con le commesse che fanno selfie con le vostre gambe o clienti che vi lasciano il pupo per scegliere i denari dei collant).

#4 Lo sapevate che il sindaco di Rapallo ha emanato un’ordinanza per installare un maxischermo, in modo che tutti gli umarell (dal bolognese, uomini in pensione che vanno ogni giorno a vedere i lavori) della cittadina  si possano riunire e dare i migliori consigli e o insultare  operai, geometri ecc.

Voilà, per oggi la ginnastica facciale è fatta. E pazienza per chi dice (con fare finto rassegnato) che non si meraviglia più di niente. E’ un po’ rugoso/a e sa di muffa. E probabilmente non è neanche tanto simpatico.

No Comments Yet.

What do you think?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.